ULTIME NEWS

Situazione dell’approvvigionamento idrico a Volterra e Pomarance

La mancanza totale di pioggia degli ultimi mesi e le precipitazioni ridotte del 2016, hanno comportato nel corso delle ultime settimane  l’abbassamento del livello di falda del campo pozzi di Puretta,  nonostante l’apporto progressivo del lago di Bellaria e del lago di Madonna Olli entrambi per circa 4.320.000 litri al giorno.

Tale riduzione ha comportato una  diminuzione della produzione idrica potabile per  Pomarance e Volterra.

Negli ultimi giorni la situazione si è ulteriormente aggravata, anche per il forte caldo e gli alti consumi idrici.

ASA, al fine di compensare questa critica situazione, sta mettendo in atto una serie di misure per garantire la  miglior qualità di servizio possibile:

1)      Attivazione del servizio di autobotti, con varie cisterne da 36.000 litri  per un totale di 700.000 litri al giorno messi a disposizione.

2)      Completamento dei lavori ed avvio della nuova condotta De315 di by-pass a Ponteginori, per il sollevamento diretto tra il campo pozzi di Ponteginori ed il serbatoio di Saline di Volterra;

3)      Riattivazione degli impianti booster di emergenza per garantire un ulteriore apporto al serbatoio di Puretta da quello di Saline.

I punti 1,2,3, permetteranno un incremento di 1.552.000 litri al giorno di acqua prodotta da Puretta. Questi compenseranno il minor apporto del fiume oramai quasi completamente azzeratosi.  

ASA ricorda ai cittadini che la Regione Toscana e la Autorità Idrica Toscana hanno dichiarato lo stato di crisi con indice di gravità medio alto per Volterra e Pomarance. Ricorda quindi la necessità che si presti la massima attenzione al risparmio della risorsa idrica riducendo i consumi in tutti i modi possibili.

ASA, inoltre, effettuerà la limitazione dei consumi iniziando  dalle utenze  periferiche mediante l’installazione di lenti tarate  al contatore e successivi razionamenti.

La situazione è critica e la massima collaborazione di tutti, sia dei residenti che dei turisti, insieme alle azioni indicate, contribuirà a limitare e a ritardare i disagi.

ASA continuerà ad informare la popolazione sull’evoluzione della situazione.


numeri di emergenza

emergenza acqua

emergenza gas

Back to top